Iscriviti alla newsletter

  • La presenza alle cose semplici

    Ringrazio il forum dei pellegrini di avermi offerto la traduzione della canzone di Mercedes Sosa Canción de las simples cosas.

    Partiamo pensando di tornare, fino a che qualcosa, mancandoci, ci obbliga a fermarci a respirare, a guardare la terra su cui camminiamo e ciò che c’è stato.

    E’ il momento in cui dobbiamo tornare alle cose semplici, come respirare e come quelle che non ci son più.

    E’ anche una canzone che motiva alla presenza, per cogliere e dare eternità a qualcosa che altrimenti il tempo divorerebbe.

    Quanta energia ci vuole per dare eternità a tutto? Quanto tempo ci vuole per dare forma e profondità a ciò che ci appare come superficiale e effimero? Quanta energia ci vuole per difendere l’infinità che ci attraversa?

    Ci vuole forse una forza infinita? Possiamo davvero farlo noi? possiamo forse farlo se ci arrendiamo e lasciamo che questa forza lo faccia per noi?

     

     

     

Leave a reply

Cancel reply