Iscriviti alla newsletter

  • Non importa – riporta l’attenzione al respiro

    Meditando,
    seduto a terra,
    ascolta il respiro,
    mentre il tempo del cronometro scorre.

    Immagini sorgono nella mente come sogni,
    riporta l’attenzione al respiro.

    Suoni e voci interne arrivano all’orecchio
    riporta l’attenzione al respiro.

    La schiena si piega davanti
    al peso delle abitudini,
    raddrizzala e riporta l’attenzione al respiro.

    Alza lo sterno, abbassa il mento
    nella posizione del coraggio.

    Rilassa la zona tra il centro della fronte e il labbro superiore,
    nell’atteggiamento della padronanza.

    Abbozza a un leggero sorriso,
    come un leone fiero nella savana e infine

    riporta l’attenzione al respiro.

    Ricordi e rimpianti offuscano l’attenzione,
    riporta l’attenzione al respiro,

    Preoccupazioni per il futuro coprono la motivazione,
    riporta l’attenzione al respiro.

    Il respiro diviene a poco a poco circolare, pacifico, rilassato,
    lampi di contentezza senza motivo dopo minuti passati a focalizzare la mente
    tra il labbro superiore e la punta del naso.

    Il corpo intorpidito richiama,
    riporta l’attenzione al respiro.

    La ricerca di un senso a quello che stai facendo urla,
    riporta l’attenzione al respiro.

    Suona la sveglia,
    l’Odissea è finita.

    Naufragi, felici approdi, nebbie e sabbie mobili,
    vittorie e sconfitte.

    Non importa,
    il patto è suggellato,
    con calma, costanza, regolarità,
    ricomincia la pratica – riportando l’attenzione al respiro.

Leave a reply

Cancel reply